CoronaVersi

di Giancarlo Mastella

Giancarlo Mastella

Il sogno di W.H.Auden

Some possible dream, long coiled in the ammonite’s
slumber
Is uncurling, prepared to lay on our talk and kindness
Its military silence, its surgeon’s idea of pain


……

Un possibile sogno, a lungo
avvolto nel sonno
dell‘ammonite
Si dipana, pronto a stender su bontà e parole nostre
Il suo silenzio militare, la sua idea da chirurgo del
dolore……..
W.H. Auden, maggio 1932 da Poesie scelte
Già W.H. Auden e il suo inglese poetico, con la dolcezza delle parole tremende, delle sue
prebende
divenute arpe cori e tenerezze
Come anche noi essere arpisti, medici del dolore, come Merlino e i cavalieri passare le colonne, come rischiare d’essere in pace e guardare le nuove vegetazioni, come baciare le mani i capelli le bocche avidamente
come come come.
Verso le rade vergini dei nostri cuori
una densa chiglia portiamo allo scopo finale
di scendere dalle navi
inoltrarsi in questo paesaggio cambiato
occhi in su, le teste pigre
appoggiate l’una sulle spalle degli altri.

31 marzo 2020

La solitudine

Solitudine spersa
di voci immaginate
rubate al desiderio
una solitudine tersa

Di fronte alle foglie del pruno
cede l’animo
smarrito
stordito dalla musica moderna
le foglie sono come il perdono

Perdono le idiozie le incompetenze
chi erra chi acconsente
chi mente due volte perfino
le inettitudini le demenze

Solitudine spersa
generazioni andate
senza il saluto dei figli
una solitudine tersa
una guerra persa

26 marzo 2020

La cantilena delle rose

Un cinese di Wuhan
disse e predisse
l’avvento delle rose
le Callas le Golden le Banksiae prive di spine
Un cinese poetico
stralunato dadaista
ermetico
predisse la fine
una fine senza spine
disse

C’erano li’ ad ascoltare il vaticinio
Mnemosine e Tiresia l’indovino
esperti di memoria e di destino
il destino di maggio.
 

Vennero a gruppi
i testimoni del messaggio
come pastori senza indugiare
attorno al cinese di Wuhan
attorno alle rose da guardare:
Andrea
il mio Andrea di Pieve di Soligo
Pasolini Pierpaolo
uccellacci e uccellini a braccio con Fellini
il signor Prevert
gabbietta in mano
cattura i pennuti dell’italiano
la signorina Dickinson molto ansiosa
interroga il cinese
sui morti e i vivi del suo paese
beve un te con Veronica Franco
perché c’è sempre una cortigiana nelle feste del dopo buriana. 


Poesia di maggio
fatta di marzo
svezzamento spirituale
baci in bocca alle mie donne
visi sorridenti di gaie madonne. 

20 marzo 2020

L’apericena

Mi appello, vostro Onore, 
al fatto di essere vecchio
e ceduto al mercato per pochi sesterzi. 

La mia vecchiaia è conto terzi: 
per terzi tengo i nipoti, 
per terzi dono il sangue, 
per terzi organizzo la sagra del paese, 
a volte ci metto oltre un mese, 
per terzi distribuisco volantini del partito, 
un rito vecchio più di me, 
per terzi aiuto Tano, 
il mio amico in pensione 
ad arrivare in fondo,  a non pensarsi in prigione

il mio un terzo, 
i miei due, 
i miei tre terzi. 

Colonna sociale, 
difesa naturale della specie,
pubblicita’ del Prostamol 
che così mia moglie non avrà’ più 
gli alibi che ha sempre avuto……

Vostro Onore non vorrei morire
per un virus selettivo,
mi appello se volesse dare anche a me 
un respiratore,
a me che ho letto Jack London, 
Gramsci Antonio, 
Il Corsaro Nero, 
a me che sulla mia lapide al cimitero 
sarà scritto
”Non scelse un apericena”

13 marzo 2020

Giochi in casa

Nelle case. 
Rimanete nelle case. 
Dove trovate mestoli, presine, calendari di frate indovino,
il lievito bertolini, le figurine di riva e rivera, 
belfagor la sera.

E se pensate, reietti,
che era un gioco di tanti anni fa
fate finta di giocare ancora,
la vostra ora è giocare,
parlarvi a distanza, 
amarvi a distanza con tecniche strane, 
baci dalle liane, 
copule immaginate, 
sorrisi compiacenti senza neanche aver iniziato. 

Un gioco malato 
da trasformare in sano, 
l’azzardo del capitano: 
vedere il porto dove c’è orizzonte, 
solo per la voglia di tornare. 

11 marzo 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.