focus

Prospettiva Folin. Un’idea di Verona
di Alberto Battaggia

Urbanistica, identità urbana, business. Verona riparte? Una scommessa per la città. Punti di forza e di debolezza. Il nodo politico: Sboarina vs Mazzucco. Le opinioni di pianificatori, politici, associazioni e museologi. Un’esigenza su tutte: discutere

Gli immobili del Piano Folin

Cercasi e-Learning, disperatamente
di Alberto Battaggia

L’emergenza dettata dal Coronavirus evidenzia i colossali ritardi del sistema scolastico nazionale in materia di didattica digitale.

Sardine sorgive.
Tavola rotonda. Filosofe e militanti a confronto.
5 febbraio 2020
A cura di Alberto Battaggia

Le prospettive del movimento. La “felicità pubblica” di Hannah Arendt e le logiche della politica. I rischi dello spontaneismo e quelli della forma partito. Masse e Social media.

Un momento della discussione
Utrecht, green city

Filobus, tramvia o bus elettrici? Un falso problema,
di Luciano Butti

Bisogna prendere atto che i lavori per il filobus, a Verona, sono iniziati. Puntiamo a ottimizzarne le prestazioni e minimizzarne gli inconvenienti. Potrebbe essere utile, come accade nelle città del Nord Europa, scoraggiare drasticamente il traffico privato per velocizzare quello pubblico. Oppure ricorrere, come a Milano, a politiche di ‘congestion charge’. Verona è lontanissima dalle politiche della mobilità pubblica efficaci, basti pensare ai migliaia di permessi concessi per i parcheggi in centro storico e in aree limitrofe.

Più tecnologia, meno rifiuti. I ritardi veronesi
di Luciano Butti

“Rifiuti zero”. “Spingere la differenziata e il recupero”. “No agli inceneritori e alle discariche!”: Quante volte abbiamo sentito queste affermazioni di principio, ed altre simili. Si tratta di obiettivi corretti e realistici? Oppure contengono equivoci ed errori di natura scientifica? O sono soltanto degli slogan? Come vedremo, le risposte devono essere differenziate. E non sono semplici. Ma cercheremo di renderle brevi e chiare.

Il termovalorizzatore di Ca’ del Bue
Le sardine in Piazza Isolo

Sardine e dintorni
di Alberto Battaggia

E’ iniziata la pesca. Chi infilerà nell’amo l’interpretazione giusta? Una massa di ex grillini e pidioti manovrati dalla Spectre democratica di Prodi? Una tardiva manifestazione dell’ “operaio sociale” di toni-negriana memoria? La versione nazionale dei gilet gialli parigini? I figli istruiti dei Forconi? Una diversione politicamente corretta del popolo degli spritz? Nel frullato delle sentenze socio-politico-antropologiche, sarebbe già tanto riconoscere alcuni dati di fatto.

Populismo
di Alberto Battaggia

La parola “populismo” è ormai onnipresente nel dibattito pubblico e nelle conversazioni quotidiane: è così presente e comune che rischia di diventare una parola vuota, di perdere significato. Inoltre, negli ultimi anni l’accusa di populismo è entrata prepotentemente nel dibattito politico, divenendo un’arma di delegittimazione dell’avversario.

Luigi di Maio e Matteo Salvini
Verona Sud

I distretti veronesi alla ricerca di mercati esteri
di Roberto Ricciuti

I distretti veronesi, specializzati in settori tradizionali, hanno conseguito dei risultati economici importanti nel passato, ma oggi non riescono a replicare le stesse performance, in un contesto concorrenziale dove l’innovazione è lo strumento più importante per la competitività

Obiettivo autonomia
di Alberto Battaggia

L’autonomia regionale differenziata, prevista dalle norme costituzionali, non può ridursi ad uno specchietto per le allodole elettorali, ma deve essere uno strumento finalizzato a valorizzare le vocazioni produttive di eccellenza della economia veneta.

Il Veneto alla ricerca dell’autonomia
I paesi della UE

Sovranismo
di Alberto Battaggia

Uno spettro si aggira per l’Europa…: il sovranismo! Una parafrasi eccessiva? Forse; se non altro perché nel primo grande appuntamento con la storia – le elezioni europee del maggio scorso – i fan della sovranità nazionale non hanno sfondato.